1. Contenuto della pagina
  2. Menu di navigazione
 
  1. Azienda USL e Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena
  2. Lega Italiana Tumori
  3. Associazione Amici del Cuore
 

Contenuto della pagina

Carpi - Modena: derby senza fumo con Scommetti che smetti?

Rivali sul campo, uniti nella lotta al fumo di sigaretta

 
In campo per "Scommetti che smetti?": da sinistra Luca Calapai, Emanuele Pesoli, Marco Costantino ed Elia Legati
 

Quattro protagonisti della serie cadetta, due del Carpi FC e due del Modena FC, scendono in campo per ricordare ad appassionati e tifosi che, fino al 30 aprile, è possibile iscriversi a "Scommetti che smetti?", concorso a premi organizzato dalle Aziende sanitarie modenesi per diventare non fumatori.

A pochi giorni dal derby che appassionerà i tifosi delle due città, i difensori biancorossi Emanuele Pesoli ed Elia Legati insieme a al terzino gialloblù Luca Calapai e al portiere Marco Costantino sono protagonisti di uno scatto fotografico a sostegno di "Scommetti che smetti?". La foto è stata realizzata presso la Palestra Etica Club Giardino di Carpi, che partecipa attivamente al concorso.
Il messaggio per tuttii tifosi e gli appassionati è semplice: smettere di fumare è una partita che si può vincere. Con inoltre la possibilità di ritirare anche un premio: chi si iscrive a "Scommetti che smetti?" 2014 e abbandona l'abitudine tabagica può vincere una maglietta originale dei canarini o un abbonamento alla prossima stagione calcistica del Carpi.

Le due squadre sono da tempo impegnate in iniziative di promozione della salute, ma per l'occasione hanno deciso di scendere in campo insieme. "Un obiettivo di salute che condividiamo e che ci consente di valorizzare l'impegno della società per la collettività. Spezzare una sigaretta gigante con gli amici/rivali del Modena è un gesto che accompagna la nostra visione di uno sport sano", commenta Simone Palmieri, Responsabile Marketing del Carpi. "Da anni sosteniamo 'Scommetti che smetti?' e l'opportunità di farlo insieme al Carpi pochi giorni prima della sfida sul campo dimostra come vi siano valori che vanno oltre la rivalità sportiva", gli fa eco il Team Manager gialloblù, Andrea Russo. Un impegno, quello dei canarini del Modena a fianco della campagna informativa contro il tabagismo, che proseguirà anche allo stadio, attraverso i LED luminosi a bordo campo di "Scommetti che smetti?".

 

Lo sport modenese e la lotta al fumo

Al concorso per diventare non fumatori partecipano anche altri protagonisti del mondo dello sport. Da quest'anno tre delle Palestre Etiche della provincia di Modena sostengono l'iniziativa: Equilibra di Modena, Sana Line e Club Giardino di Carpi, palestra quest'ultima che ha ospitato le due squadre di calcio per la foto contro il fumo. Tali strutture già hanno aderito al Codice etico promosso dalla Regione Emilia-Romagna per diffondere impegni specifici a vantaggio della salute degli sportivi e per creare una rete di palestre che collaborino con il Servizio sanitario regionale. Le palestre offrono in palio a chi smette di fumare abbonamenti alle proprie attività sportive.
Rimanendo in ambito sportivo, anche CSI e UISP sono protagonisti da molte edizioni del concorso, coinvolgendo i propri allenatori e i propri iscritti nel contrasto all'abitudine tabagica.
La collaborazione del mondo dello sport a "Scommetti che smetti?" ha un duplice obiettivo: da un lato intende sottolineare che il fumo, oltre a danneggiare la salute, riduce le prestazioni dello sportivo e, dall'altro, vuole suggerire come l'attività sportiva, o semplicemente l'attività motoria, rappresenti un ottimo aiuto per combattere la dipendenza dalla sigaretta.

 
Vai alla versione stampabile della pagina
 
 
credits Azienda Unità Sanitaria Locale di Modena © 2008
  1. Valida il codice XHTML della pagina corrente - collegamento al sito, in lingua inglese, del W3C
  2. Valida il codice CSS - collegamento al sito esterno, in lingua inglese, del W3C
  3. Vai alla dichiarazione di accessibilità (il link aprirà una nuova finestra)